LO STANDARD ITALIANO

(tratto dal Club del Levriero – www.clublevriero.com)

 

 

 

Il levriero russo o borzoi è un cane che si distingue per la sua aristocratica eleganza. Probabilmente è il frutto della selezione fra alcuni cani da pastore autoctoni della Russia (da cui ha ereditato il pelo lungo, setoso e ondulato) e gli antichi levrieri asiatici (agili e veloci). I russi hanno così ottenuto il borzoi, termine che significa veloce. Al passo ed in corsa il borzoi si presenta appunto con un'andatura agile ed elastica che evidenzia le sue forme ed il movimento armonioso. Impiegato anticamente nella caccia al lupo, viene preferito nei colori chiari poiché si ritiene che questa caratteristica del mantello sia funzionale alla mimetizzazione nel bosco, rendendolo meno visibile. Alto circa 80 centimetri, ha gli occhi scuri a forma di mandorla inseriti in una testa allungata e stretta

Paese d’origine: RUSSIA

Data di pubblicazione dello standard originale vigente: 13.03.2001

Classificazione F.C.I.: Gruppo 10 Levrieri Sezione 1 A pelo lungo o frangiato senza prova di lavoro

Breve panorama storico: La Russkaya Psovaya Borzaya è una parte integrale della cultura nazionale e la storia russa da nove secoli. Il Chronicle francese del XI secolo dimostra che tre Borzoi accompagnarono la figlia del Granduca di Kiev, Anna Jaroslavna, quando arrivò in Francia per diventare la moglie di Henri I. Tra i proprietari e gli allevatori c’erano molte persone famose, compreso degli Zar e dei poeti: Ivan il Terribile, Pietro il Grande, Nicola II, Pushkia, Turgenev. La creazione del famoso canile “Pershinskaya ohhota” degli illustri allevatori il Granduca Nicolai Nicolaievitch e Dimitri Valtgev ebbe grande importanza. Dalla fine del XIX secolo, il Borzoi è presente nei più grandi ed importanti allevamenti dell’Europa e dell’America.

Aspetto generale: Cane di aspetto aristocratico, di taglia grande, di costituzione magra e allo stesso tempo robusta, di costruzione leggermente allungata. Le femmine sono generalmente più lunghe dei maschi. I muscoli sono magri, ben sviluppati, specialmente nelle cosce ma non si vedono in rilievo.
L’armonia della forma e del movimento è di primaria importanza

Proporzioni importanti
- Nei maschi l’altezza al garrese è uguale o appena superiore all’altezza dalla cima della groppa alla terra.
- Nelle femmine queste due altezze sono uguali.
- L’altezza al garrese deve essere leggermente inferiore alla lunghezza del corpo.
- La profondità del torace è approssimativamente uguale a metà dell’altezza al garrese.
- La lunghezza del muso, dallo stop alla punta del naso, è uguale o leggermente superiore a quella del cranio, dall’occipite allo stop

Comportamento/temperamento: Nella sua vita di ogni giorno il Borzoi ha un carattere quieto ed equilibrato. Alla vista della selvaggina si eccita improvvisamente. Ha una vista acuta, capace di vedere molto lontano. La sua reazione è impetuosa.
Testa: Magra, lunga, stretta, aristocratica. Visto di profilo, le linee del cranio e muso formano una lunga linea leggermente convessa, la linea della cresta sagittale è diritta e leggermente obliqua verso la protuberanza occipitale ben segnata. La testa è così elegante e asciutta che le vene principali si vedono attraverso la pelle

La regione craniale
CRANIO:
Visto dall’alto, è stretto, allungato a formare un ovale; visto di profilo è quasi piatto.
STOP:
Segnato molto leggermente

Regione facciale
NASO:
Largo, mobile, considerevolmente prominente in relazione alla mascella inferiore.
MUSO:
Lungo, pieno in tutta la sua lunghezza, inarcato vicino al naso. La lunghezza del muso dallo stop alla punta del naso è uguale o leggermente superiore a quella del cranio, dall’occipite allo stop.
LABBRA:
Fini (sottili), pulite, bene adattate. Gli orli degli occhi, le labbra e il naso sono neri, qualunque sia il colore del manto.
MASCELLE/DENTI:
Denti bianchi, forti; chiusura a forbice o a pinza.
OCCHI:
Grandi, espressivi, nocciola scura o marrone scuro, molto poco prominenti, a forma di mandorla, ma non a forma di fessura, collocati obliquamente.
ORECCHIE:
Piccole, flessibili, mobili, collocate sopra il livello degli occhi e verso indietro, quasi verso la collottola, le punte delle orecchie sono situate vicine o all’ingiù lungo il collo e vicine ad esso. Quando il cane è vigile, le orecchie sono portate più alte e sui lati o in avanti; qualche volta una o entrambe le orecchie sono erette come le orecchie dei cavalli.
COLLO: Lungo, pulito, appiattito lateralmente, muscoloso, leggermente inarcato, portato piuttosto basso.

Corpo
GARRESE: Non segnato.

SCHIENA:
Larga, muscolosa, elastica, formando con i reni, lombi e groppa una curva, che è più pronunciata nei maschi. Il punto più alto di questa curva è situato nella regione della 1° e 2° vertebra lombare.
LOMBO:
Lungo, prominente, muscoloso, moderatamente largo.
GROPPA:
Lunga, larga, leggermente inclinata. La larghezza della groppa, misurata tra le 2 ossa dell’anca (creste iliache), non deve essere meno di 8 cm.
TORACE:
di sezione ovale incrociata, non stretto, eppure non più largo della groppa, profondo, ben sviluppato in lunghezza, spazioso, che quasi raggiunge il livello del gomito. La regione delle scapole è più piatta, il torace si allarga gradualmente verso le costole false, che sono corte; visto di profilo, forma un cambiamento in discesa. Le costole sono lunghe, leggermente prominenti. Davanti è leggermente prominente in confronto all’articolazione scapolare omerale.
PANCIA:
Bene raccolta, si alza bruscamente verso l’addome.
CODA:
A forma di falce o sciabola, attaccata bassa, sottile, lunga. Passata tra le gambe posteriori, deve raggiungere l’osso dell’anca (cresta iliaca), fornita di abbondante “piumaggio”. Quando il cane è in piedi, la coda pende all’ingiù. In movimento, è alzata, ma non sopra il livello della schiena

Arti
QUARTI ANTERIORI:
Le gambe anteriori pulite, muscolose, viste di fronte perfettamente diritte e parallele. L’altezza delle gambe anteriori dal gomito alla terra, è uguale o poco superiore a metà dell’altezza al garrese.
SPALLE:
Scapole lunghe e oblique

ARTO SUPERIORE: Moderatamente obliquo; la sua lunghezza è appena superiore alla lunghezza della scapola. L’angolo dell’articolazione scapolare omerale è ben pronunciato.
GOMITI:
In piano parallelo al piano mediano del corpo.
AVAMBRACCIO:
Pulito, lungo, di sezione ovale incrociata; visto di fronte è stretto, visto di profilo, largo.
POSTERIORE:
Leggermente obliquo in relazione al terreno.
QUARTI POSTERIORI:
Visti da dietro: dritti, paralleli, leggermente più larghi che quelli anteriori. Quando il cane è in piedi in modo corretto, la linea verticale che parte dalla “ tuberosità ischiatica ” (punta delle natiche) deve passare davanti al centro della giuntura del garretto e dei metatarsi.
COSCIA SUPERIORE:
Buona muscolatura, lunga, posizionata obliquamente.
COSCIA INFERIORE:
Lunga, muscolosa, posizionata obliquamente. Le articolazioni femore-tibia e tibia-tarso sono ben sviluppate, larghe, pulite; gli angoli devono essere ben segnati.
METATARSI:
Non lunghi, posizionati quasi verticalmente.
Tutte le articolazioni sono ben angolate.
PIEDI:
Magri, stretti, di forma ovale allungata (chiamato “harefeet” piedi di lepre) le dita sono arcuate, fisse; le unghie sono lunghe, forti e toccano il terreno.
ANDATURA/MOVIMENTO:
Quando non caccia, la tipica andatura del Borzoi è il trotto allungato, senza sforzo, molto flessibile e s’innalza; quando caccia il galoppo di carica è estremamente veloce, con lunghi sbalzi

Pelle: Flessibile, elastica.

Manto
PELO:
Setoso, soffice e morbido, ondulato a corti ricci. Sulla testa, le orecchie e gli arti, il pelo è satinato (setoso ma più pesante) corto, folto. Sul corpo, il pelo è abbastanza lungo, ondulato; sulle scapole e la groppa, il pelo forma ricci più fini; sulle costole e le cosce, il pelo è più corto; il pelo che forma le frange, le “coulottes” e il piumaggio della coda è più lungo.COLORE: Tutte le combinazioni di colori, a parte qualsiasi combinazione che includa il blu, marrone (cioccolata) ed ogni derivato di questi colori.
Tutti i colori sopra menzionati possono essere uniti o pezzati.
Le frange, “coulottes”, piumaggio della coda sono considerevolmente più chiare del colore di sfondo.
Per i colori sovrapposti è tipica una maschera nera

Taglia:
Desiderabile altezza al garrese: maschi : 75-85 cm.
femmine: 68-78 cm..
Nei maschi, l’altezza al garrese è uguale o appena superiore a quella dalla sommità della groppa al terreno. Nelle femmine, queste altezze sono uguali. Gli animali che superano l’altezza massima sono accettabili a condizione che la morfologia tipica sia preservata

DIFETTI

A) DIFETTI LIEVI
Qualsiasi deviazione dai punti sopra nominati dovrebbe essere considerata un difetto e questo dovrebbe essere considerato in proporzione al suo grado

ASPETTO GENERALE:
- Costruzione leggera o massiccia.
- Aspetto tozzo o alto sulle gambe.
- Struttura ossea leggera.
- Muscolatura insufficientemente sviluppata.

TESTA:
- Stop brusco.
- Profilo della testa di evidente forma di cuneo dovuto all’altezza esagerata del cranio.
- Fronte larga.
- Archi zigomatici sviluppati.
- Muso corto. Ponte del naso troppo stretto.
- Archi sopracciliari prominenti.

DENTI:
- Piccoli, consumati in modo abnorme. Mancanza di un PM2.
- PM1 e M3 non sono considerati.

OCCHI:
- Piccoli, tondi, nocciola chiara, occhi a fessura (apertura della palpebra troppo stretta.
- Terza palpebra troppo sviluppata.

ORECCHIE:
- Posizionate basse, non all’indietro.
COLLO:
- Corto, portato alto.
CORPO:
- Schiena: stretta con un avvallamento al livello dell’undicesima vertebra toracica; troppo arcuata.
- Lombo: corto, stretto, diritto.
- Groppa: stretta, corta, ripida.
- Petto/torace: stretto, piatto, non profondo; linea sternale molto più alta del livello dei gomiti.
- pancia solo leggermente ritirata.

CODA:
- Posizionata alta o troppo bassa; portata alta; la punta della coda di forma ad anello che cade di lato; piumaggio poco sviluppato; coda corta.
ARTI ANTERIORI:
- Angolo scapola/omerale troppo aperto.
- Gomiti all’infuori o all’interno.
- Avambraccio leggermente storto, troppo corto, troppo obliquo o troppo dritto
- Piedi girati leggermente all’infuori o all’interno.

ARTI POSTERIORI:
- Troppo angolati o angolazione troppo dritta.
- Vicino dietro o garretti aperti.
- Piedi con le dita verso l’interno.

PIEDI:
- Tendenza a essere un po’ troppo larghi, leggermente tondi, carnosi (spessi) o piatti, dita aperte.
PELLE:
- Insufficientemente flessibile.
PELO:
- Opaco, arruffato; frange, “ culottes ”, piumaggio della coda sparso; pelo dritto, ricci fini su tutto il corpo.
COLORE:
- Macchie della stessa tonalità del colore di sfondo

B) DIFETTI SERI/GRAVI
ASPETTO GENERALE:
- Costituzione leggera, costituzione rozza.
- Tronco corto.
- Struttura ossea pesante, rozza.
- Ossa tonde.

TESTA:
- Tessuti molli.
- Muso tozzo.
- Denti: mancanza di un PM3, un PM4, (mascella inferiore), un M1 (mascella superiore), un M2.
- Occhi: infossati; gialli.
- Orecchie: spesse, rozze, con le punte arrotondate.
- Collo: doppio mento o pelle molle al livello della gola; collo di sezione trasversale rotondo.
CORPO:

- Schiena: insellata; schiena dritta nei maschi.
- Groppa: molto stretta, molto corta, eccessivamente ripida (ad oca).
- Petto: incavato nella parte anteriore, costole a botte.
- Pancia: penzolante.

CODA:
- Rozza, che cade all’ingiù in (azione) movimento.
ARTI ANTERIORI:
- Deviazioni gravi dai punti descritti; toccano sopra.
- Arto anteriore: di sezione incrociata rotonda.

PIEDI:
- Larghi, rotondi; “piedi da gatto”, piatti; dita larghe.
PELLE:
- Molle.
MANTO:
- Pelo: duro, arruffato.
- Colore: macchie di tonalità oltre a quello del colore di fondo.

C) DIFETTI DA ELIMINAZIONECOMPORTAMENTO/TEMPERAMENTO:
- Aggressivo verso le persone.
DENTI:
bocca che chiude male sopra o sotto, mascella storta, mancanza di un incisivo, un canino, un dente carnasciale (PM4 mascella superiore – M1 mascella inferiore), mancanza di più di quattro denti (qualsiasi quattro denti).
Posizione errata di uno o più canini della mandibola inferiore che, quando la bocca è chiusa, può danneggiare le gengive superiori del palato.

- OCCHIO:
cieco.
- CODA:
a spirale, rotta, (vertebre sfuse), mozzata, anche parzialmente.
- Presenza di speroni.

- COLORE:
marrone, cioccolato, blu
N.B.:
I soggetti maschi dovrebbero avere due testicoli apparentemente normali completamente scesi nello scroto

a cura del Club del Levriero – www.clublevriero.com